L'età d'oro vuole cure adeguate

In questa età si accentuano i problemi gengivali e di alitosi, ma una corretta igiene del cavo orale, associata alla visita periodica al dentista di fiducia, può aiutare a conservare un bel sorriso. L'età inoltre non rappresenta una controindicazione per effettuare interventi riabilitativi di qualsiasi tipo. Ad esempio con gli impianti possono essere sostituiti i denti che sono stati persi, e gli interventi estetici per ridare brillantezza al proprio sorriso hanno la stessa efficacia che possono avere sui pazienti più giovani.

Cosa significa che un dente è andato in necrosi?

Un dente in necrosi è un dente che ha perso la sua vitalità, ovvero a seguito di un processo infettivo o traumatico la terminazione nervosa che lo irradiava ha cessato di funzionare. La cura in questi casi è la terapia canalare o devitalizzazione che permette di disinfettare e sigillare il canale all'interno del quale era contenuto il nervo.