Estetica e stili di vita per gli adolescenti d'oggi

Età critica sotto diversi punti di vista: l'igiene orale non è da meno. Gli adolescenti non sono più bambini a cui si può imporre di lavarsi i denti ma occorre non stancarsi mai di educare i propri figli all'igiene dentale e invitarli a frequentare gli studi dentistici, per evitare l'insorgere di patologie da curare. È anche il periodo giusto per effettuare eventuali interventi correttivi riguardo l'occlusione e l'allineamento dei denti.

Con che frequenza bisogna andare dal dentista?

È bene effettuare una visita di controllo almeno una volta l’anno, meglio ogni sei mesi. Andare dal dentista, però, spaventa ancora molte persone, soprattutto in età adolescenziale: la paura del dolore, o quella dell’ago della siringa riempita di anestetico. L’appuntamento regolare e programmato, anche in assenza di sintomi o di infiammazioni chiare, evita per esempio che la carie giunga a intaccare le parti vive del dente, danneggiandolo così in modo irreparabile e al tempo stesso predispone l’abitudine nel paziente a sedersi sulla poltrona odontoiatrica contribuendo così a superare la paura del dentista.